SERIE B: OLBIA BATTE FIUMICINO E SI RILANCIA IN CLASSIFICA!!!

Sharing is caring!

Uomini veri.

Cronaca di un pomeriggio da infarto in un Pala Deiana ribollente che trascina alla strameritata vittoria una Pallavolo Olbia ritrovata nei suoi valori tecnici e morali.
Un 3 a 2 maturato al termine di un match vietato ai deboli di cuore a spese dell’Isola Sacra Fiumicino, avversario tostissimo.
I biancorossi partono bene conducendo le danze sino all’11-9. Sorpasso laziale e reazione immediata con allungo fino al 25-20 che consegna la prima frazione.

Andrea Hueller continua a distribuire alla perfezione per le bordate di Andrea Trova, Matteo Rossetti e Dionisio Dipasquale, martello implacabile. 7-4 che diventa 10-6. Laziali che impattano a 16 per un punto a punto estenuante sino al 29-27 per gli ospiti. Nel terzo set gli olbiesi volano sino al 14-6 esprimendo un volley semplice ed efficace con Luca Manecchia che copre ogni centimetro.

Si arriva al 20-15 con inerzia in mano. Due bombe di Rossetti scrivono il 22-19. Palla set annullata sul 24-23 e regalo arbitrale per il 28-26 del Fiumicino. Marco Placido carica ancora i suoi che ritornano sul parquet con gli occhi di tigre. Alessandro Andria inizia a bucare imperiosamente dal centro.

Il gemello Enrico lo imita alla grande e il 25-22 proietta al tie break. Pallavolo Olbia che accelera senza paura. Andria Enrico firma il 6-3. Si cambia campo sull’ 8-5. Capitan Trova fa 10-7 e un muro stellare di Giuseppe Birillo Maiorca scava il solco sul 12-7.

Quando Alessandro Andria mette a terra la palla del 15-10 il Palazzetto esplode e inarrestabili lacrime di gioia scorrono sul viso del granitico gruppo presieduto da un incontenibile Francesco Marcetti.

Il pensiero di Dionisio Dipasquale raccolto a fine gara descrive appieno due punti da cui si riparte con rinnovata consapevolezza. Avanti così ragazzi !
#oraalleneraigliangeli #andrea1

INTERVISTA A FINE PARTITA A DIONISIO DIPASQUALE

Uomini veri.Cronaca di un pomeriggio da infarto in un Pala Deiana ribollente che trascina alla strameritata vittoria una Pallavolo Olbia ritrovata nei suoi valori tecnici e morali.Un 3 a 2 maturato al termine di un match vietato ai deboli di cuore a spese dell'Isola Sacra Fiumicino, avversario tostissimo.I biancorossi partono bene conducendo le danze sino all'11-9. Sorpasso laziale e reazione immediata con allungo fino al 25-20 che consegna la prima frazione.Andrea Hueller continua a distribuire alla perfezione per le bordate di Andrea Trova, Matteo Rossetti e Dionisio Dipasquale, martello implacabile. 7-4 che diventa 10-6. Laziali che impattano a 16 per un punto a punto estenuante sino al 29-27 per gli ospiti. Nel terzo set gli olbiesi volano sino al 14-6 esprimendo un volley semplice ed efficace con Luca Manecchia che copre ogni centimetro. Si arriva al 20-15 con inerzia in mano. Due bombe di Rossetti scrivono il 22-19. Palla set annullata sul 24-23 e regalo arbitrale per il 28-26 del Fiumicino. Marco Placido carica ancora i suoi che ritornano sul parquet con gli occhi di tigre. Alessandro Andria inizia a bucare imperiosamente dal centro. Il gemello Enrico lo imita alla grande e il 25-22 proietta al tie break. Pallavolo Olbia che accelera senza paura. Andria Enrico firma il 6-3. Si cambia campo sull' 8-5. Capitan Trova fa 10-7 e un muro stellare di Giuseppe Birillo Maiorca scava il solco sul 12-7. Quando Alessandro Andria mette a terra la palla del 15-10 il Palazzetto esplode e inarrestabili lacrime di gioia scorrono sul viso del granitico gruppo presieduto da un incontenibile Francesco Marcetti. Il pensiero di Dionisio Dipasquale raccolto a fine gara descrive appieno due punti da cui si riparte con rinnovata consapevolezza. Avanti così ragazzi !#oraalleneraigliangeli #andrea1

Pubblicato da Pallavolo OLBIA su Sabato 19 gennaio 2019