ROBERTO ALTANA… 1 METRO E 95 DI SPERANZE

Sharing is caring!

“La pallavolo mi è servita per vincere la timidezza. Nello sport sono competitivo. Non mi piace perdere.
Tiro fuori tutta la grinta che ho”.
Roberto Altana guarda con grande umiltà alla stagione che verrà. “Ho iniziato soltanto due anni fa. Laura Pinna venne nel mio istituto per un progetto scuola e mi convinse a provare”.
Eppure gli amici glielo avevano detto tante volte: “Nelle partite in spiaggia me la cavavo bene”. Da difensore nel calcio a centrale nel volley. “Andrea Schettino mi ha fatto crescere tanto. So che quando lui crede in una persona ci mette l’anima”.
La convocazione per la Serie B. “Quando ho ricevuto la chiamata non ci credevo”. Umiltà e speranze.”Lo staff e i compagni di squadra dovranno avere pazienza. Ma ho voglia di imparare”.
Salto di qualità. “Per me sarà una fondamentale occasione di confronto”. Riconoscenza. “Ringrazio la società per avermi dato questa splendida opportunità. Darò il massimo per ripagare la fiducia. Se credono in me in questo modo vuol dire che ho grandi margini di miglioramento.
Spetta a me dimostrare di meritarmi tanta considerazione”.
1 metro e 95 di speranze. Sicuramente ben riposte.

Roberto Li Gioi